Defraggler – Deframmentare i dischi più performance


Da quando sul mercato si sono diffusi i dischi SSD, deframmentare il disco del sistema operativo è diventata un pratica poco consigliata, la stessa tecnologia SSD non necessita della deframmentazione non avendo parti in moviento.

Non è sempre così, oggi ho provato Defraggler (prodotto dagli stessi di CCleaner), il prodotto si presenta bene ed abbastanza smart

defraggler

L’opzione più interessante è il bechmarking del disco, questo tastino calcola l’effettiva frammentazione del disco, quanti files e qual è la velocità di trasferimento dei dati.

In particolare in questa screenshot si vede che il 30% dei miei files è frammentato, sarebbe quindi raccomandato l’avvio immediato dell’operazione

defraggler-dettaglio

Una volta avviata la deframmentazione viene chiesto all’utente se intende svuotare il cestino (solitamente ce se ne dimentica) quindi il programma in tempo reale visualizza quello che viene spostato e cambia il grafico in alto coi “settori” più o meno disposti correttamente.

defraggler-avvio

Alla fine il programma ci ha messo 25 minuti per 12,4 Gb da spostare su 45 Gb di disco occupato, migliorando le prestazioni del disco da 86 Mb/s a 93 Mb/s

defraggler-dopo

Se vi state ancora chiedendo se deframmentare o meno il disco SSD, mbhè fatelo almeno una volta, magari non fatelo tutti i giorni, estremamente sconsigliato.

Enjoy it!

Sito download defragger –>>

Sito piriform –>>

Defraggler – Deframmentare i dischi più performance ultima modifica: 2016-03-17T16:35:21+00:00 da Enrico

Comments are closed.