Guida VirtualBox…virtualizzazione per tutti – Usho’s Hunch


1.Introduzione…

Allora premetto che sul mio notebook, un hp pavilion della serie dv8000, winzzoz ha deciso di non installarsi…evidentemente non sono degno…eheh…a parte gli scherzi…so benissimo la causa di tutto ciò…però è stato il punto di svolta e da allora mi sono abbandonato al mondo di Ubuntu e in generale di Linux…sinceramente questo è avvenuto non molto tempo fa…

comunque mio malgrado winzzoz mi serve per alcune cosettine e il mio “mentore” utilizzava Vmware, software che ti permette di virtualizzare un SO (sistema operativo), in poche parole avrei avuto il mio “adorato” WinXp senza sbattimenti, senza creare partizioni NTFS, e installare il driver per poter leggere/scrivere questa partizione (ma questo è un altro discorso)…

Era tutto risolto…e invece no…il mio mentore mi guardò e mi disse:” meglio che lo facciamo insieme non è così semplice…”…a dire la verità a farfugliato altre parole che non ho ben compreso…ogni tanto vuole fare l’informatico spesso…;)

ecco che però una sera tornato dai miei allenamenti…mi metto a smanettare sul mio pc…per orgoglio volevo farcela da solo a mettere Vmware…ma cosa trovai?? ci sono altri programmi per la virtualizzazione.!!!!!!!!!!!!..e per ME fu come la scoperta dell’america…20 min avevo WinXp virtualizzato e funzionante sul mio pc…

Questi programmi sono Qemu e Virtualbox…quello che ho “scoperto” e utilizzo ancora senza alcun problema è il secondo…ecco a voi una piccola guida per l’installazione e l’utilizzo di questo programma…

ah..dimenticavo in questo caso la guida è per Ubuntu…o più in generale ad SO Debian based…;)

2. Installazione…

Nell’ultima versione di Ubuntu (7.10 Gusty Gibbon) dovrebbe esserci una versione di questo software, quindi o date un bel sudo apt-get install virtualbox da Terminale (Applicazioni->Accessori->Terminale) o andate su Sistema->Amministrazione->Gestore pacchetti Synaptic…cercate “virtualbox” e lo “marcate per l’installazione”, e applicate le modifiche….

per chi invece vuole la versione più aggiornata può scaricare il pacchetto direttamente dal sito…attenti a scaricare quello giusto, guardate bene la distribuzione, versione e di scaricare quello a 32bit o 64bit a secondo delle vostre necessità…

Prima di avviarlo dobbiamo fare un passaggio muy importante…dobbiamo creare un gruppo…molto semplice…andiamo su Sistema->Amministrazione->Utenti e Gruppi…clicchiamo su “Gestione Gruppi” e poi su “Aggiungi Gruppo”….come nome DOBBIAMO mettere “vboxusers” e poi spuntate il vostro utente e il “root”…date l’OK…e chiudete pure…

Dopo averlo installato si può eseguire tramite il comando “virtualbox” da Terminale…più semplicemente lo trovate in Applicazioni->Strumenti di Sistema->innotek VirtualBox…

3.Come creare una macchina virtuale…

A questo punto ci si trova davanti ad una schermata simile a questa:(se non è almeno simile..mi sa che avete installato un altro programma…ehehhe)

schermata1.png


Dall’immagine si possono vedere i pulsanti per gestire più macchine virtuali e l’elenco di quelle già installate (per adesso nessuna). A fianco dell’elenco ci sono alcune informazioni.

Per creare una nuova macchina è sufficiente cliccare sul pulsante New (o Nuovo). Appare una procedura guidata che, dopo le prime schermate di istruzioni chiederà il nome ed il tipo di macchina virtuale che si vuole creare:

schermata2.png

Virtual Box permette di installare come sistema ospite praticamente tutte le versioni di Windows e Linux. Nel sito di Virtual Box si trova una pagina con l’elenco completo dei sistemi operativi installabili.

Dopo aver scelto il sistema operativo è necessario specificare quanta RAM allocare alla macchina virtuale:

schermata5.png


Come ultimo passaggio per la creazione dell’ambiente, si deve specificare un Hard Disk virtuale che verrà usato per il sistema ospite. Si può scegliere di allocare un file di dimensioni fisse o variabili come unità disco per l’ospite.

schermata3.png


Non spaventatevi basta cliccare su New (o Nuovo)…cliccare sempre avanti e il gioco e fatto…avete il vostro Hard Disk virtuale, che non è nient’altro che un file…

Fatto questo si può proseguire con l’installazione del sistema operativo nella macchina virtuale.

Siamo tornati alla schermata iniziale…ma nella parte sinistra possiamo vedere che abbiamo creato la macchina virtuale…in questo caso WinXp…ma non abbiamo finito…ok che è facile per non esageriamo..ehehhe

Vi anticipo che naturalmente per istallare l’SO scelto dobbiamo avere il cd di installazione di codesto…;)…a questo punto vi consiglio di inserirlo…

Cliccando sul pulsante Start ( o Avvio) o facendo doppio click nella macchina virtuale, questa verrà attivata. Dopo la finestra di Benvenuto, abbiamo un finestra che ci dice di esplicitare il “Tipo di media”…dovrebbe essere di Default “Dispositivo CD/DVD-ROM”, se no lo spuntate….per il resto va bene così com’è…clicchiamo “successiva”, “termina”…ecco che parte l’installazione del vostro SO scelto…

Da questo punto in poi sarà necessario seguire la normale procedura di installazione del sistema operativo. Bisogna fare attenzione che, quando si passano i controlli alla macchina ospite, infatti se clicchiamo sulla finestra della macchina il mouse si può usare solo all’interno di essa…per rilasciarli ed avere di nuovo il controllo, da parte di mouse e tastiera, del sistema principale, è necessario premere il tasto “CTRL” destro.

Non vi preoccupate…dopo aver installato il sistema operativo consiglio di installare il pacchetto “Guest Additions” che installa i driver per la rete virtuale e della scheda video….così non avrete più di questo problemi….

virtual_box_5.jpg

Per scrivere questo articolo ho provato ad installare Windows XP Professional. In questo caso l’installazione del pacchetto “Guest Additions” necessita di un ulteriore passaggio: dopo aver selezionato il menu di installazione (vedi figura precedente) bisognerà seguire le istruzioni di una procedura guidata:

virtual_box_6.jpg

virtual_box_7.jpg

Dopo l’immancabile riavvio si potranno, ad esempio, configurare delle directory condivise tra il sistema ospite e quello principale, sarà inoltre possibile configurare lo schermo a risoluzioni superiori di 1024×768.

4. Configurazione

Il grosso l’abbiamo fatto…dobbiamo sistemare le ultime cosette per avere un risultato perfetto…

1° passo – apriamo le “Impostazioni”

schermata6.png

Da qui dovete abilitare CD/DVD-ROM,USB,Audio…

2°passo- VirtualBox è già predisposto per supportare le cartelle condivise.

Potete aggiungere una cartella condivisa in diversi modi:

  • Dalle impostazioni della vostro macchina virtuale (se la macchina virtuale è spenta)

  • Dal menù Devices > Shared Folder o dall’iconcina a forma di cartella in basso a destra (se la macchina virtuale è in esecuzione)

vboxshare.png

Entrambi i modi vi faranno accedere a una maschera in cui potete aggiungere una cartella condivisa semplicemente selezionando la cartella che desiderate condividere dal vostro sistema linux e il nome di tale condivisione.

Bene, il grosso è fatto.

Ora la domanda è : “Come faccio da windows ad accedere a tale cartella?

Premete il menù start > esegui e digitate:

net use x: \\vboxsvr\nome_cartella_condivisa

Fate attenzione a sostituire nome_cartella_condivisa con il nome della condivisione inserito nel passo precedente.

vbox2.png

Ora da gestione risorse vedrete un nuova unità contraddistinta dalla lettera X: (se volete potete cambiare tale lettera modificando il comando dato precedentemente) e potete copiare e mettere dei file.

3° passo – far riconoscere USB..

Se voi attaccate l’USB sul vostro SO virtualizzato non succede niente…ma non allarmatevi…in basso Dx c’è un icona piccina che dovrebbe ritrarre un USB Device…cliccate col Dx ed ecco che vi visualizza tutte le periferiche USB attaccate al vostro pc…selezionate quella che vi serve attendete un attimo e la riconoscerà…

ah…vi ricordo che in questo caso, cioè di WinXp,alcune volte serve installare i driver…es. della vostra stampante…;)

Infine alcuni suggerimenti:

Tasti Scorciatoia= CTRL+f –> abbiamo a schermo intero il nostro SO

Ultima cosa…per vedere la situazione dei vostri disci virtuali andate su File-> Gestione dischi virtuali.
Adesso sì che avete tutto funzionante…tutto perfetto o quasi..;)…

Adesso però tocca a voi smanettarci un po…non posso dirvi tutto io…hehe

alla prossima guida..

Via Usho’s Hunch

Guida VirtualBox…virtualizzazione per tutti – Usho’s Hunch ultima modifica: 2008-03-04T17:59:30+00:00 da Enrico

2 Comments.

  1. Ciao!
    Complimenti per il blog :)
    Ho installato oggi VB, con win xp, ma mi danno problemi le usb.. Non riesco a vederle dal programma..
    Uso ubuntu 7.10 e come già detto cerco di virtualizzare xp.

    Dovrebbe esserci l’icona dell’USB in basso a destra, invece non c’è..
    idem per il drive CD, che non viene trovato poiché invece di essere in /dev/cdrom è in /media/cdrom0 … credo l’errore possa essere lo stesso che influisce su entrambe gli errori, ma.. come ovviare? :(

  2. come faccio a mettere a tutto schermo Ubuntu e WinXP a tutto schermo anche se allargo la finestra non va a tutto schermo avete delle dritte