Microsoft in Perù una vera e propria lobby


Mi colpisce il titolo dell’articolo, "Perù:

il lobbismo di Microsoft", non mi occupo di queste cose,
però mi interessa sapere come si muovono i grandi dell’informatica.
Probabilmente a Redmond hanno le idee molto chiare. Il governo
del Perù ha deciso da un po’ di mesi di appoggiare a pieno
l’open source, Microsoft risponde con minacce e gravi pressioni
sull’ambasciatore americano d’istanza a Lima.
Alla fin fine Microsoft vuole che l’ambasciatore americano sostenga
la causa di Redmond, e che freni le idee degli "opensourcisti"
peruviani. Minacce pesanti, direi io, minaccia di chiudere i rapporti
col Perù, si tratta di 15.000 operai che potrebbero non
avere un lavoro.
Non riesco a capire perchè, capisco le questioni di soldi,
ma perchè un’azienda informatica si può permettere
di metter mano sulla politica, proprio per il fatto dei 15.000
operai? Si credo di sì.
Non lo trovo giusto, le regole di marketing dicono che per avere
il controllo sul trend di un prodotto basta avere il 30% di quota
del mercato (consumatori) e se un’azienda ha il 60-70% di quota
di mercato che succede?
Succedono proprio queste cose, si entra in politica, o si fa quel
che dicono a Redmond oppure non si mangia, sembra di esser tornati
al fascismo, dove ci vuole la tessera del partito per poter prendere il pane dal fornaio.
Sgomento da questi accaduti io dico che non si può continuare a questo modo, il mercato nero è nato proprio al periodo del fascismo, l’open source e tutto l’underground informatico
è proprio figlio di questa accozzaglia di notizie fatte
di scandali sui potenti che mal si comportano.
Oggi la guerra è informatica, la diffusione dei virus è
tale da metterci in ginocchio, siamo costretti a comprare un prodotto per proteggerci.
Se installiamo un Server win 2000 dobbiamo andare sul sito di
microsoft almeno 1 volta a settimana per poter sapere se fanno
patch per chiudere i buchi, siamo costantemente esposti.
Perchè la comunità informatica non si estranea completamente dalla politica? In fondo credo che non ci riguardi.

Fonte informazioni: HackerJournal

Microsoft in Perù una vera e propria lobby ultima modifica: 2002-08-25T00:00:00+00:00 da Enrico

Comments are closed.