Installazione di una rete TCP IP


Cos’è il TCP/IP? e’ un protocollo di comunicazione

che permette di vedere questa stessa pagina internet :-)

Se riuscite a vederla vuol dire che sul vostro computer è

installato il protocollo TCP IP.

Questo protocollo consiste nell’associare il mac address di una

scheda di rete (protocollo arp che sta sotto all’IP) ad un indirizzo

IP assegnadogli una serie di quattro numeri compresi tra 0 e 255

suddivisi da un punto.

l’indirizzo ip è quella cosa che permette al vostro sistema

operativo di identificare munivocamente una risorsa sulla rete.

Facendo questo tipo di associazione rendiamo la vita più

facile al nostro computer.

Come sappiamo il computer non funziona a letetre e nemmeno a nomi,

quindi quando vogliamo chiamare un computer non possiamo chiamarlo

col nome che gli abbiamo dato, cioè non potremmo farlo.

Per risolvere questo problema esistono i protocolli di rete, in

reti piccole di solito si trovano protocolli come il NetBeui (di

proprietà Microsoft) questo perchè una rete con

3 computer non si accorge della “pesantezza” del protocollo,

il netbeui è molto semplice da installare e non richiede

configurazioni particoalri.

Ma a noi piacciono le cose fatte per bene, il protocollo TCP/IP

è molto più complesso ma anche configurabile, e

con tante opzioni in più.

Per una rete da 6 computer in su è consigliabile utilizzare

il protocollo IP.

Una volta installato il protocollo sulle proprietà della

scheda di rete possiamo passare a configurarlo.

Configurazione di un clientNon lasciamoci spaventare dalla quantità di informazioni

 

che ci viene richiesta, per una rete semplice basta configurare

poche e semplici cose:

Indirizzo ip: è quella serie di quattro numerini che viene

assegnata al proprio computer.

subnet mask: indica la classe della rete attuale.

Default Gateway: è la porta di accesso verso altre reti.

Ci fermiamo qui per il momento e cerchiamo di ignorare frasi

del tipo “indirizzo asseganto automaticamente dal server”.

L’indirizzo ip che dobbiamo assegnare alla propria macchina deve

essere un indirizzo di classe privata.

Teoricamente potremmo inserire una serie di numeri a caso purchè

compresi tra 0 e 255, mi spaice ma nella pratica non è

così, il protocollo è quello utilizzato anche da

internet, quindi se inseriamo un indirizzo ip a caso potremmo

collidere con un indirizzo della rete pubblica di internet (nel

caso in cui mentre siamo collegati alla rete ci colleghiamo anche

ad internet) ed è comunque una convenzione utilizzare certi

tipi di indirizzi IP.

A questo scopo sono state create le classi private: 192.168.xxx.xxx

sub net mask 255.255.0.0 questa classe non potrete mai trovarla

su internet, un po’ per convenzione un po’ per legge.

oppure 10.10.10.xxx subnet mask 255.255.255.0

oppure ancora 100.100.100.xxx subnet mask 255.255.255.0

Seglietene una e mette al posto delle x un numero.

supponiamo di scegliere la 192.168.0.xxx (ho aggiunto uno zero

perchè non ho grandi pretese, mi bastano 254 computer :-))

e che la nostra rete sia composta da 6 computer, gli indirizzi

ip che assegneremo sono uno sequenziale al’altro.

192.168.0.1

192.168.0.2

192.168.0.3

192.168.0.4

192.168.0.5

192.168.0.6

Per ogni IP che assegno devo ricordarmi quello precedente, se

assegno 2 macchine allo stesso indirizzo IP le mando in conflitto,

il che significa che nessuna delle due funzionerà in rete.

Nella casellina subnetmask scrivo 255.255.255.0 questa casellina

identifica la classe della rete, A B o C. Con 255 indico che tutti

gli indirizzi IP di questa LAN cominciano con 192, con il secondo

dico che il 168 è fisso e così via, lo zero indica

invece che in questa rete esistono altri indirizzi che cominciano

con 192.168.0 e finiscono con un numero tra 1 e 254.

Per il momento non ci interessa specificare un default gateway.

A questo punto dopo un paio di click per confermare la configurazione

fatta, abbiamo praticamente conscluso.

Dobbiamo ricordarci di abilitare la condivisione di file e stampanti

sui computer che hanno windows 98 o 95 o ME. Mentre per windows

2000 è automatico.

Configuriamo anche dei nomi comprensibili per i computer altrimenti

sfogliando la rete ci troveremo i nomi complicatissimi che abbiamo

asseganto prima, possibilmete assegnamo lo stesso gruppo di lavoro

per tutti computer di questa ipotetica rete.

Un gruppo di lavoro è una serie di computer, più

una suddivisione logica che fisica dei computer, potrei ad esempio

dire che i primi 3 computer sono dell’ufficio marcketing e gli

altri dell’ufficio segreteria. Questo almeno fino a che non installiano

un PDC (Primary Domain Controller)

Questo tipo di rete ha prestazioni notevolmente superiori alla

rete di tipo netbeui.

Installazione di una rete TCP IP ultima modifica: 2002-09-23T00:00:00+00:00 da Enrico

Comments are closed.