Ubuntu una distribuzione “aderente”


Questo perlomeno è quanto ci racconta Kinotto Chryses che ha partecipato all’iniziativa ubuntu con questo articolo:

Utilizzo Ubuntu da pochissimo, qualche mese.
Giorno dopo giorno mi sento sempre più legato a questo sistema operativo, che per la struttura e per la semplicità di personalizzazione (nella forma e nella sostanza) riesce ad essere aderente al proprio carattere. A rappresentare il se stessi interiore. A plasmarsi, adattandosi alle esigenze dell’utente.
Windows questo non lo fa. Non esce dallo standard.
Vedi un desktop windows e li hai visti tutti.
Vedi un desktop Linux.. un altro.. un altro ancora.. e sono tutti diversi, personali.

Mi sono avvicinato a questo SO più per curiosità che per altro. Ne ho sentito parlare a lungo, ho visto numerosi video che mi hanno portato ad installarlo. Ora mi batto per l’opensource. Ora mi rifiuto di installare su windows (che purtroppo a fini scolastici devo tenere) programmi che non siano opensource, ma anche a malavoglia installo solo i freeware.

La semplicità con la quale si installano e aggiornano i programmi è anche caratteristica da non tralasciare. Ordinato e stabile il download degli aggiornamenti, ma soprattutto l’installazione di nuovi programmi, raggruppati in categorie, subito disponibili al download. Tutto questo occupando poco spazio sull’hard disk e non meno importante, poca ram.

Un altro fattore importante a mio avviso è il rilascio continuo di nueve versioni, che per Ubuntu è ogni 6 mesi, a differenza dei 3 anni (quando non di più) di windows. Tutto senza spendere un euro! (alla faccia dei 450€ di Vista Ultimate e 549.90€ per la suite di office!)

Mi resta solo da dire grazie per aver espresso il tuo punto di vista!

Ubuntu una distribuzione “aderente” ultima modifica: 2008-03-27T09:47:44+00:00 da Enrico

Comments are closed.